Libretto pesca

ACQUE IN CONCESSIONE

 

  1. FIUME NEGRISIA: tutto il fiume Negrisia, dalle sorgenti e fino alla sua confluenza nel fiume Piave, scorrente nei Comuni di Cimadolmo-Ormelle-Ponte di Piave.

  2. CANALE MALGHER: scorrente in Provincia di Treviso e precisamente nei Comuni di Meduna di Livenza e Motta di Livenza

  3. FIUME ZERO: dal mulino di Campocroce fino alla località Cotonificio, in Comune di Mogliano Veneto

  4. FIUME LIA: dalle sorgenti fino al ponte di Colfrancui-Oderzo c/o oleificio, scorrente nei comuni di San Polo di Piave-Ormelle-Oderzo.

  5. FIUME MUSESTRE: dalle sorgenti e a valle fino alle chiuse di Roncade (ex Molino)

  6. FIUME MEOLO: dalle sorgenti fino all'ex Molino Nuovo di San Bortolo, scorrente nei Comuni di Breda di Piave-S. Biagio di Callalta.

  7. TORRENTE GIAVERA: dal ponte di Via Centa di Villorba al ponte di Via Giavera di Fontane, scorrente nei Comuni di Villorba e Ponzano.

  8. LAGO MORTO: lago Morto; canale di scarico del lago Negrisiola a Savassa; scorrente nel territorio del comune di Vittorio Veneto.

  9. LAGO NEGRISIOLA: l'intero specchio del lago in località S. Floriano

  10. FIUME ARALT: tratto di 4500 mt. in Comune di Orsago, delimitato a monte dai ponti Cei e Folegot e a valle fino a 500 mt. dal confine con il comune di Gaiarine.

 

REGOLAMENTO

 

La pesca nelle acque in concessione è regolata dalla Legge Regionale e dalle Normative Provinciali, comunque negli orari indicati. Inoltre è vietata la pesca i giorni: Martedi e Venerdi non festivi, il Martedi grasso e dal Lunedi al Venerdi nelle settimane di semina dei salmonidi.

Sono consentite: con il primo (1°) libretto massimo 20 catture mensili e fino ad 80 annuali. Successivamente a richiesta si potrà avere un secondo (2°) libretto catture a condizioni diverse.

-Due mezze giornate di pesca alla settimana dalla Domenica, non nello stesso giorno, con un massimo di otto uscite al mese;

-Mattino sino alle ore 12 – Pomeriggio dalle ore 12.

-E' consentito al massimo 1 spostamento su altra concessione nell'arco della mezza giornata di pesca.

La cattura massima è di 4 salmonidi ad uscita, completata la quota dovrà cessare ogni azione di pesca.

In tutte le acque in concessione è vietata la pesca da natante con esclusione del lago Morto. E' consentita la pesca notturna all'anguilla da un'ora dopo il tramonto e fino alle ore 03.00 segnando l'uscita nell'apposito modulo all'interno del presente libretto nel rispetto del Regolamento Regionale e Provinciale in materia di pesca. Ai trasgressori saranno notificate sanzioni amministrative. Pesca vietata nelle settimane di semina.

Solo dopo la settimana di semina non si possono effettuare 2 uscite consecutive (sabato e domenica no - sabato e lunedì sì - domenica e mercoledì si). La settimana successiva alla semina, sabato e domenica sì. E' vietata la detenzione di esche non consentite.

 

REGOLAMENTO

 

E' obbligatorio: acconsentire al controllo del pescato, da parte degli organi di vigilanza, nel cesto borsa, od altro che possa contenere il pesce, nonchè nei mezzi di trasporto (compresi gli accompagnatori).

E' obbligatorio: acconsentire agli ISPETTORI FIPSAS, che dimostrino la loro identità, il controllo dei documenti di generalità, della tessera FIPSAS, del libretto o permesso di pesca della Concessione, delle catture effettuate, anche depositate nel cesto/borsa od altro che possa contenere il pesce, nonchè nei mezzi di trasporto (compresi gli accompagnatori).

ZONE SPECIALI

 

Nei fiumi: ZERO, MALGHER, MUSESTRE (a monte da Via Castello di Biancade e a valle fino a fine concessione):

ricadenti in zona B della Provincia di Treviso, la pesca è consentita tutto l'anno nel rispetto della Legge Regionale e dal Regolamento Provinciale di Treviso.

La pesca è permessa ai soli possessori della tessera F.I.P.S.A.S. in corso di validità.

FIUME LIA: Nel tratto delimitato a monte dalla Chiesa dei Templari a Tempio di Ormelle e a valle fino al termine della concessione viene istituita una zona no kill parziale regolamentata e gestita separatamente, con permessi che si troveranno presso la sede F.I.P.S.A.S. e altri autorizzati.

 

 

I laghi: MORTO, NEGRISIOLA, unitamente al RESTELLO, dal 2017 sono confluiti in un unico bacino di pesca denominato

BACINO DI PESCA DELLA VAL LAPISINA

 

La pesca è retta da un regolamento particolare e un libretto specifico, per informazioni cliccare sull'home page "LA PESCA NEI LAGHI DEL VITTORIESE VAL LAPISINA / FIPSAS"

 

 

 

USO DEL TESSERINO

 

-Compilare le caselle prima di iniziare la pesca apponendo una "x" alla colonna <MATTINO> o <POMERIGGIO>, indicare quindi il giorno del mese con due cifre (Es. 02, oppure 12, ecct.).

-Alla colonna giorno della settimana scrivere la lettera iniziale (Es. L=Lunedi M=Mercoledi G=Giovedi S=Sabato D=Domenica)

-Nella casella <ZONA> segnare la lettera dell'alfabeto corrispondente alla concessione:  H=LIA, T=MUSESTRE, V=MEOLO, G=GIAVERA, D=ARALT, C=NEGRISIA.

-Notificare nella ZONA l'eventuale spostamento max. 1.

-Segnare le catture con una X , di volta in volta prima di rimettersi a pescare, nelle caselle corrispondenti alla mezza giornata di pesca, e il totale a fine giornata di pesca.

-La pesca al Coregone, al Pesce Persico, all'Anguilla e al Luccio, va notificata negli appositi moduli riservati all'interno del presente libretto. Per il Coregone va notificato il G=giorno del Mese, C=Catture, per il Coregone sono ammesse 5 catture.

-Per il Pesce Persico va notificato il: G=Giorno del Mese e Z=Zona di Pesca, P=Persico, massimo 20 catture.

-Per la Carpa va notificato il: G=Giorno del Mese e Z=Zona di Pesca, C=Carpa, la pesca è no-kill.

-Per l'Anguilla va notificato il: G=Giorno del Mese e Z=Zona di Pesca, C=n° catture, massimo 5 catture. Uscite massimo 2 settimanali.

-Per il Luccio: G=Giorno del Mese, Z=Zona di Pesca, C=Catture, massimo 1 cattura trattenibile della misura minima di cm.80, escluse zone no-kill.

 

 

PESCA AL LUCCIO

 

In tutte le acque in concessione è consentita la pesca al luccio con il metodo no kill, tutti i giorni consentiti e per l'intera giornata notificano l'uscita nel presente tesserino.

 

E' consentito trattenere un solo capo della misura minima di cm. 80.

Da quel momento l'azione di pesca dovrà obbligatoriamente cessare.

Il presente permesso non è valido per le zone no kill del Lia e Musestre che sono regolamentate a parte.

 

USO DEL PERMESSO: ESEMPIO

G= GIORNO

Z= ZONA

C= CATTURA

INDICARE LA LUNGHEZZA DEL CAPO EVENTUALMENTE TRATTENUTO.

 

 

NOTE PARTICOLARI

 

A fine stagione, comunque entro e non oltre il 31 ottobre, il presente libretto va restituito alla Società o negozio da cui è stato ritirato.

Ai trasgressori saranno notificate sanzioni amministrative pari a Euro 15,00.

La F.I.P.S.A.S. Declina ogni responsabilità per danni a persone e cose causati da inosservanza dei divieti in tutte le acque in concessione.

 

Nei fondi chiusi, dove i Pescatori – le G.G.V. - ed altri non hanno libero accesso, vengono istituite zone di bandita.

 

Il presente libretto è valido solo se il possessore è in regola con la licenza di pesca e la tessera federale.

 

In caso di necessità i numeri telefonici della vigilanza sono:

 

 

3490571955 / 3384442206

 

 

 

 

 

 

 

 

 

REFERENTI DI ZONA

 

Zona 1 FIUME MALGHER

FIPSAS Treviso

 

 Zona 2 FIUME NEGRISIA

Lorenzon geom.Tiziano

 

Zona 3 FIUME LIA

Paladin Oliviero

 

Zona 4 FIUME MEOLO FIUME MUSESTRE TORRENTE GIAVERA

 

Dotto Bruno

 

Zona 5 FIUME ZERO
FIPSAS Treviso

 

Zona 6 FIUME ARALT
Marin Giovanni