Campionati Italiani Primaverili Assoluti di Nuoto Pinnato

Livorno 20/21 aprile 2013

 

Il 20 e 21 aprile scorsi si sono svolti a Livorno i Campionati Italiani Primaverili Assoluti di Nuoto Pinnato.

Due le squadre trevigiane coinvolte con atleti qualificati: Tarvisium ASD , Natatorium Treviso SSD con un totale di 58 presenze gara disputate da un totale di 12 atleti i quali hanno ben figurato, migliorando i propri tempi di iscrizione e raggiungendo anche numerosi podi.

Riassumiamo di seguito i migliori risultati raggiunti dagli atleti trevigiani:

 

Mt. 50 Nuoto Pinnato:

Barbon Erica (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 19.85 - 3° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 21.95 - 16° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 19.26 - 16° posto

 

Mt. 50 Pinne:

Barbon Erica (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 23.93 - 5° posto

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 25.03 - 15° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 25.38 - 18° posto

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 25.44 - 19° posto

 

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 20.33 - 3° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 22.05 - 14° posto

Dal Ben Sebastiano (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 22.27 - 19° posto

Vecchiato Federico (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 22.79 - 28° posto

Condotta Lorenzo (Tarvisium ASD) - tempo: 23.71 - 32° posto

 

 

Mt. 800 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - tempo: 7.21.56 - 8° posto

 

Mt. 200 Pinne:

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.58.31 - 7° posto

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.58.93 - 8° posto

Saccavini Caterina (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 2.00.85 - 14° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.42.91 - 5° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.48.50 - 9° posto

Dal Ben Sebastiano (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.50.75 - 17° posto

Vecchiato Federico (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.52.52 - 21° posto

Condotta Lorenzo (Tarvisium ASD) - tempo: 1.56.21 - 27° posto

 

 

Mt. 200 Nuoto Pinnato:

Barbon Erica (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 1.39.42 - 3° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 1.48.34 - 20° posto

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - tempo: 1.37.50 - 16° posto

 

 

Mt. 100 Nuoto Pinnato:

Barbon Erica (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 43.57 - 3° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 49.07 - 20° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 42.23 - 12° posto

 

Mt. 100 Pinne:

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 53.87 - 8° posto

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 54.25 - 10° posto

Saccavini Caterina (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 57.70 - 24° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 45.56 - 3° posto

Dal Ben Sebastiano (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 48.67 - 15° posto

Vecchiato Federico (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 49.68 - 23° posto

Condotta Lorenzo (Tarvisium ASD) - tempo: 51.98 - 37° posto

 

 

Mt. 400 Velocità subaquea:

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - tempo: 3.57.66 - 9° posto

 

Mt. 100 Velocità subaquea:

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 48.51 - 8° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 42.68 - 8° posto

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - tempo: 48.22 - 11° posto

 

Mt. 50 Apnea:

Barbon Erica (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 18.63 - 3° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 19.36 - 8° posto

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 20.75 - 17° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 17.84 - 13° posto

 

Mt. 1500 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - tempo: 14.14.28 - 6° posto

 

Mt. 400 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - tempo: 3.28.70 - 8° posto

 

Mt. 400 Pinne:

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 4.14.45 - 7° posto

Saccavini Caterina (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 4.16.84 - 8° posto (record italiano di 2° categoria)

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - tempo: 4.34.63 - 15° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 3.48.85 - 5° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 3.50.68 - 8° posto

Dal Ben Sebastiano (Natatorium Treviso SSD) - tempo: 4.00.86 - 13° posto

Condotta Lorenzo (Tarvisium ASD) - tempo: 4.06.05 - 16° posto

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - tempo: 4.26.76 - 26° posto

 

 

Nelle staffette 4x100 pinne ha gareggiato la Natatorium Treviso classificandosi con le femmine al 3o posto con: Buosi, Casellato, Barbon, Saccavini e anche nei maschi al 3° posto con Pegoraro, Barbon, dal Ben, Vecchiato.

La sezione provinciale Fipsas di Treviso si complimenta con tutti gli atleti che hanno partecipato a questi Campionati Assoluti con impegno e dedizione.

Il 9 e 10 marzo scorsi si sono svolti a Lignano Sabbiadoro i Campionati Italiani Primaverili di Categoria di Nuoto Pinnato.

Per la Fipsas Provinciale di Treviso si sono qualificati, raggiungendo i tempi limite nelle gare precedenti, ben 22 atleti delle 3 società affiliate: Tarvisium ASD , Natatorium Treviso SSD e Polisportiva Trevigiana.

Durante la fase finale di Lignano tutti hanno ben figurato, migliorando i propri tempi di iscrizione e raggiungendo anche numerosi podi.

 

Riassumiamo di seguito i migliori risultati raggiunti dagli atleti trevigiani nelle rispettive categorie:

 

Mt. 50 Nuoto Pinnato:

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 22.06 - 7° posto

 

Mt. 50 Pinne:

Orlandi Martina (Natatorium Treviso SSD) - 1a Categoria - tempo: 27.03 - 4° posto

Casagrande Laura (Natatorium Treviso SSD) - 1a Categoria - tempo: 27.14 - 6° posto

 

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 25.79 - 3° posto

Bardin Leonardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 22.79 - 2° posto

Vecchiato Edoardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 23.49 - 4° posto

 

D’Acquisto Beatrice (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 24.38 - 2° posto

Zampetti Jacopo (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 22.81 - 4° posto

 

Sartori Claudia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 25.95 - 5° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 21.90 - 2° posto

Vecchiato Federico (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 22.26 - 5° posto

 

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 25.12 - 4° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 20.98 - 2° posto

 

Mt. 800 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - Cat. Senior - tempo: 7.31.99 - 5° posto

 

Mt. 200 Pinne:

Casagrande Laura (Natatorium Treviso SSD) - 1a Categoria - tempo: 2.09.46 - 3° posto

 

Saccavini Caterina (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 2.04.44 - 2° posto

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 2.09.67 - 8° posto

Bardin Leonardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 1.53.67 - 1° posto

Papa Alessandro (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 1.59.53 - 7° posto

Vecchiato Edoardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 2.00.06 - 8° posto

 

D’Acquisto Beatrice (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 2.01.44 - 3° posto

Longhin Jessica (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 2.05.55 - 5° posto

 

Zampetti Jacopo (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 1.53.91 - 4° posto

 

Sartori Claudia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 2.07.46 - 7° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 1.47.57 - 4° posto

Dal Ben Sebastiano (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 1.51.38 - 8° posto

 

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 1.59.60 - 1° posto

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 2.02.72 - 7° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 1.45.00 - 4° posto

 

Mt. 200 Nuoto Pinnato:

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 1.49.17 - 5° posto

 

Mt. 100 Nuoto Pinnato:

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 49.23 - 6° posto

 

Mt. 100 Pinne:

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 57.35 - 4° posto

Saccavini Caterina (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 57.55 - 5° posto

Bardin Leonardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 50.66 - 1° posto

Vecchiato Edoardo (Natatorium Treviso SSD) - 2a Categoria - tempo: 52.87 - 7° posto

 

D’Acquisto Beatrice (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 53.63 - 2° posto

 

Zampetti Jacopo (Natatorium Treviso SSD) - 3a Categoria - tempo: 50.45 - 3° posto

 

Sartori Claudia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 57.09 - 4° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 47.91 - 3° posto

Vecchiato Federico (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 49.31 - 6° posto

 

Buosi Silvia (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 54.39 - 3° posto

Casellato Erika (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 56.06 - 7° posto

Pegoraro Andrea (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Senior - tempo: 46.45 - 4° posto

 

Mt. 400 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - Cat. Senior - tempo: 3.31.72 - 8° posto

 

Mt. 50 Apnea:

De Adamo Camilla (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 20.65 - 2° posto

Feltrin Andrea (Tarvisium ASD) - 2a Categoria - tempo: 20.69 - 6° posto

Barbon Davide (Natatorium Treviso SSD) - Cat. Junior - tempo: 17.71 - 3° posto

 

Mt. 1500 Nuoto Pinnato:

Zanette Samuele (Tarvisium ASD) - Cat. Senior - tempo: 14.35.25 - 4° posto

 

 

Nelle staffette ha gareggiato la Natatorium Treviso classificandosi con le femmine al 1o posto nelle categorie 2°a e Senior e nei maschi rispettivamente al 1° posto per la 2a categoria e 2° posto per la cat. Junior.

 

La sezione provinciale Fipsas di Treviso si congratula con tutti gli atleti che hanno partecipato a questi Campionati.

calendario
gare 2011
Calendario gare NP 2011_al_22.11.2010.pd
Documento Adobe Acrobat [121.1 KB]
Download

  


 


Il nuoto pinnato > Storia

Le origini del Nuoto Pinnato sono legate allo sviluppo, all'evolversi della lotta dell'uomo per padroneggiare nell'ambiente acquatico; lotta che ha trovato nelle tecniche natatorie di superficie e nelle tecniche di immersione due fondamentali linee di successo.
Il Nuoto Pinnato è figlio di questa continua ricerca che ha portato come meta il trasporre le attitudini di un animale storicamente terrestre, l'uomo, alle condizioni poste dall'ambiente acquatico.
In modo particolare il Nuoto Pinnato segue il filone evolutivo che cerca di impiegare nell'acqua, per la locomozione, quella parte del corpo umano che è più naturalmente deputata a questo scopo, e cioè gli arti inferiori.


Le pinne

Il primo passo che porta al Nuoto Pinnato è il progressivo affinarsi del nuoto con le pinne. Nuotare con tali strumenti è un tipo di attività recente anche se fin dai tempi di Leonardo da Vinci possiamo osservare in alcuni disegni dei strani calzari che potremmo definire come i precursori delle attuali pinne.
Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, alcuni reparti specializzati della Marina Militare furono attrezzati con le pinne e alla fine del conflitto mondiale si svilupparono gli impieghi subacquei delle pinne stesse. Bisogna per attendere la metà degli anni '50 perché il Nuoto con le pinne trovi uno sbocco agonistico preciso come un adattamento dello stile a 'crawl' del nuoto. Questa fase durò fino a metà degli anni sessanta. Il Nuoto Pinnato era solo in embrione, praticato solo in piscina e in acque libere con le gare di fondo.
La nascita internazionale del Pinnato è sancita nel 1969, quando agli "Europei" di Locarno in Svizzera, i titoli vengono assegnati nelle distanze dei 100, 200, 400, 800 e 1850 m. (Miglio Marino), per uomini e donne. Si disputano le staffette classiche 4x100 e 4x200 m.
Undici titoli vengono vinti da atleti dell'URSS. Il mito sovietico del Nuoto Pinnato si ratifica.


La monopinna

Nel 1971 si fa strada un nuovo modo di nuotare: lo stile ondulato, simile al delfino. Questo stile farà da supporto a un nuovo attrezzo, una pinna unica, la monopinna che è oggi l'attrezzatura che caratterizza il Pinnato moderno.
Già nel 1972, con la monopinna, chiamata più confidenzialmente "mono" dagli addetti ai lavori, il primo uomo nuota i 100 metri sotto i 40 secondi (39"92) contro gli attuali 48"74 del nuoto classico. E con questo nasce il pinnato come oggi lo conosciamo.
Monopinna e bipinne convivono con alterne fortune fino al 1979 quando si conclude una rivoluzione dei primati del Mondo che taglia fuori in modo definitivo i nuotatori che usano le due pinne.
Come nel nuoto tradizionale esiste il modello americano che si è imposto per i suoi campioni e per la straordinaria qualità di ottimi atleti, così nel Pinnato esiste la scuola sovietica che si stacca al di sopra delle altre, anche se in questi ultimi anni stanno venendo alla ribalta la scuola cinese per le gare subacquee e la tradizionale scuola italiana del fondo e mezzofondo. Quest'ultima sta imponendosi nel mondo particolarmente per la continua ricerca scientifica che continua ad applicare al pinnato.